Che cosa si può mangiare in un post


La tradizione ortodossa post prescrivono una moderata assunzione di cibo e il rifiuto di noi – prodotti di origine animale (carne, latte, uova, ecc). A prima vista, menu vegetariano è molto limitata, ma in realtà ci sono un sacco di alimenti consentiti, da cui è possibile preparare piatti deliziosi.

CHto mojno est v post



Articoli correlati:

La domanda «come comporre un menu per il diabete» – 4 risposta

La chiesa ortodossa ha stabilito nel corso dell’anno 4 giorni di digiuno: il Grande, che precede la Santa Pasqua, Petrov, inizia una settimana dopo pentecoste e termina il 12 luglio – il giorno della celebrazione della memoria degli Apostoli Pietro e Paolo, Assunta, che dura dal 14 al 27 agosto e Natale – dal 28 novembre al 7 gennaio. Esiste anche 3 giorni di digiuno: 18 gennaio (vigilia dell’epifania), 11 settembre (Decollazione di san Giovanni Battista) e il 27 settembre (Esaltazione della Croce). Inoltre, la carne di giorni durante tutto l’anno sono mercoledì e venerdì.

Post diversi l’uno dall’altro rigore. In Grande e di Assunzione di post di lunedì, mercoledì e venerdì prescritto raccomanda di consumare cibi secchi – prodotti semplici, che non richiedono cottura (pane, acqua, frutta, verdura), martedì e giovedì consentito il cibo caldo, e il sabato e la domenica – cibo caldo con olio vegetale e un po ‘ di vino. A Petrov e post Natale lunedi ‘ possibile mangiare piatti caldi senza olio (olio), il martedì e il giovedì con l’olio, e il sabato e la domenica ulteriormente risolte pesce e frutti di mare.

Mercoledì e venerdì per tutto l’anno è previsto raccomanda di consumare cibi secchi. Sollievo post consentito le feste religiose (Presentazione del Signore, l’Annunciazione, la natività della Madonna, etc.). Capire che tipo di cibo è permesso di prendere in tempo della chiesa post, è possibile utilizzare ortodossi calendari, dove si sono fatti appunti su misura di rigore del digiuno ogni giorno.

Nonostante il divieto di abuso di carne, uova, latte, burro e altri prodotti di origine animale in un post, è possibile preparare una varietà di piatti ricchi di verdure, frutta, cereali, funghi, farina, ecc In particolare, come antipasti a tavola adatti insalate di verdure, condite con olio, succo di limone o aceto, paté o caviale di zucchine, melanzane, barbabietole, funghi, fagioli.

Al primo è possibile presentare quaresimali zuppa di cavolo fresco o crauti, acetosa, ortica, zuppa, zuppe con patate, cereali, verdure, legumi, pasta gnocchi di farina o di semola, sottaceto, zuppa di funghi, verdure okroshka, zuppa di barbabietole. Combinando tra loro prodotti diversi, è possibile ogni giorno stupire cari nuove gustose zuppe.

Assortimento di secondi a base di vegetali prodotti è molto ampia. Questo e patate in tutti i tipi (bollito, brasato, arrosto, fritti e senza ripieno, purè di patate, patate polpette, involtini, panini, frittelle, ecc), e cavoli di tutti i gradi, cotto a vapore, in pastella, nel pangrattato, e anche gli involtini di cavolo, peperoni, pomodori, zucchine, melanzane ripiene di verdure, fagioli e piselli, funghi, frutta o verdura con riso pilaf. È anche possibile cucinare senza carne gnocchi, gnocchi, gnocchi, pasta o tagliatelle – tutto dipende dalla fantasia della padrona di casa.

Un posto speciale nel magro cucina occupano di cereali. Essi si stanno preparando per il loro tutti i tipi di cereali e possono essere non solo trifolati, ma anche la base per secondi piatti e dessert: bitochkov, polpette, zraz, sformati, budini, crema, ecc

Durante il digiuno è opportuno dolci, la cosa principale – impastare la pasta senza uova, latte e burro. Lievito, pasta sfoglia, pasta frolla, lapshovoe e di pastella si possono preparare senza skoromnyh prodotti. Opzioni di ripieni per torte, kylebiak e pasticci di una grande varietà: cavolo, funghi, rabarbaro, acetosa, freschi, secchi e surgelati, frutta e bacche, noci, cereali di tutti, che consente di immaginazione.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che lo scopo principale del post non è quello di eliminare i prodotti di origine animale, e l’astinenza dal cibo delizioso e abbondante, che è necessario per umiltà della carne e della circoncisione. È necessario prestare maggiore attenzione alla preghiera e alla penitenza, senza che il post diventa la solita dieta.

Che cosa si può mangiare in un post | Source

miacucina.top utilizza i cookie per essere migliore. Prima di continuare la lettura è necessario accettare Termini e condizioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi